Condividi su

Joseph Shen Bin

VESCOVO CATTOLICO, REPUBBLICA POPOLARE CINESE
 biografia
Trattate con rispetto gli anziani nella famiglia, poi estendete questo rispetto fino ad includere gli anziani di altre famiglie. Trattate con tenerezza i giovani nella famiglia, poi estendete questa tenerezza fino ad includere i giovani di altre famiglie.
Most Rev. Joseph Shen Bin
 
L’invecchiamento della popolazione è diventato una questione inevitabile nel mondo contemporaneo. Secondo una statistica dell’ONU, la popolazione anziana sta aumentando del 2,5% all’anno in media. La proporzione di popolazione anziana nel mondo aumenterà dal 6,6% del 1995 al 9,3% nel 2020. Con una popolazione di 1,3 miliardi di persone, la Cina sta affrontando lo stesso problema, anzi molto più serio. Si prevede che la Cina avrà 1.670.000 abitanti con più di 65 anni nel 2020. Inoltre entro il 2020 la popolazione anziana nel mondo arriverà a 698 milioni (?) di cui la Cina avrà una proporzione del 24%. La rapida crescita della popolazione anziana crea un problema inevitabile: come possano convivere in armonia giovani e anziani in maniera da promuovere lo sviluppo sociale e la civiltà umana.
 
Alcuni antichi filosofi della Cina ci hanno offerto alcuni pensieri sapienziali su come risolvere il problema che oggi ci troviamo davanti. Mencius nel suo lavoro Mencius traccia il principio fondamentale per risolvere il problema, che è: “Trattate con rispetto gli anziani nella famiglia, poi estendete questo rispetto fino ad includere gli anziani di altre famiglie. Trattate con tenerezza i giovani nella famiglia, poi estendete questa tenerezza fino ad includere i giovani di altre famiglie.” Questa idea estende la pietà filiale e la cura verso i giovani - che era comunemente associata alle relazioni di sangue – a persone non imparentate nella società.
 
Questa è anche l’idea etica fondamentale del Confucianesimo: l’uomo benevolente ama gli altri. Oggi, in quanto membri del villaggio globale, abbiamo bisogno di coltivare la stessa consapevolezza di una comunità che abbia un futuro condiviso per l’umanità. Trovandoci di fronte all’aumento della popolazione anziana nel mondo, al problema di unire i giovani e gli anziani perché creino un mondo reciprocamente rispettoso e premuroso, abbiamo bisogno di un principio pratico e di un fondamento, non solo dal punto di vista religioso, ma anche sociale ed etico. L’idea di Mencius merita certamente la nostra considerazione.
 
La vita di una persona è fatta di 5 stadi: infanzia, adolescenza, giovinezza, maturità, vecchiaia. Questa è una legge oggettiva, nessuno può sfuggire. 
 
Nell’infanzia e nell’adolescenza abbiamo bisogno delle cure di altri e non solo dei nostri genitori; per esempio abbiamo bisogno dei maestri per l’istruzione. Così, la nostra crescita dipende non solo dalla nostra famiglia, ma anche da altre persone. 
 
Allo stesso modo, ognuno avrà bisogno delle cure sia da parte della famiglia che di altre persone quando sarà vecchio.
 
Tuttavia, se vogliamo vivere una vita decente, bisogna che si realizzino certe condizioni. Il principio di Mencius che ho citato deve essere uno dei più importanti da mettere in pratica.
 
Rispettare gli anziani è in linea con la giustizia della natura ed i sentimenti umani. La formazione di una cultura rispettosa degli anziani è la garanzia dell’armonia familiare e della stabilità sociale. Così si potrà ottenere una vita più bella.
 
Una delle ragioni per cui rispettare ed amare gli anziani nella società è che la nostra vita si basa sul loro contributo alla società. Sono i nostri predecessori. Senza il loro duro lavoro non avremmo una vita felice oggi. Anche se da anziani non possono più lavorare, ancora meritano amore e rispetto dalle generazioni giovani. Quantomeno, sebbene siano anziani e deboli fisicamente, la loro saggezza e la loro ricca esperienza di vita sono un patrimonio prezioso da cui i giovani possono imparare e tenere come riferimento.
 
Il benessere degli anziani di oggi sarà il nostro in futuro. Tutti hanno bisogno di imparare i sentimenti per l’altro. Ognuno dovrebbe amare e rispettare gli anziani e costruire un modello per gli altri. Solo allora sarà rispettato ed amato e godrà di una vita felice da anziano.
 
I giovani dovrebbero mostrare rispetto ed amore per gli anziani. Allo stesso tempo, è importante che l’anziano presti attenzione, cura ed amore ai giovani della società. Non dimenticate “Trattate con tenerezza i giovani nella famiglia, poi estendete questa tenerezza fino ad includere i giovani di altre famiglie.” è la seconda parte del principio di Mencius. È una legge che va oltre la famiglia, la razza, la nazione, l’ideologia. Si accorda con i valori universali e gli interessi fondamentali degli esseri umani.
 
Per i più anziani, i giovani sono la continuazione della loro vita. 
 
Sono gli eredi della civiltà umana e le truppe giovani che prenderanno il fardello degli anziani sulle spalle per sviluppare una vita luminosa per le persone nel mondo.
 
Con la loro ricchezza esperienziale e la loro saggezza gli anziani dovrebbero assumersi attivamente la responsabilità di educare, di aver cura e di unire i giovani. Possono essere persone utili per i giovani. Possono essere per i giovani i lavoratori appassionati sul luogo di lavoro, gli amici vicini nei momenti difficili, le persone attente per i giovani imprenditori, i sensali per i giovani single.
 
Gli anziani dovrebbero prendere l’iniziativa di allearsi con i giovani, rapportandosi con loro in maniera che i giovani avvertano il loro amore disinteressato. Aiutano i giovani a risolvere i loro problemi nella vita, a sollevare i fardelli della vita ed il peso delle preoccupazioni, perché essi liberino i loro talenti e contribuiscano a costruire una vita migliore nella società. “Trattate con rispetto gli anziani nella famiglia, poi estendete questo rispetto fino ad includere gli anziani di altre famiglie. Trattate con tenerezza i giovani nella famiglia, poi estendete questa tenerezza fino ad includere i giovani di altre famiglie” è la saggezza offerta dall’antico filosofo cinese per promuovere l’armonia tra le persone e sviluppare una società migliore nel mondo. Questa saggezza contiene anche il principio fondamentale di unire i giovani e gli anziani.
 
Di fronte al problema contemporaneo dell’invecchiamento della popolazione mondiale, è fondamentale trovare un principio ed un modo per risolverlo.  Fortunatamente, l’idea di Mencio può rispondere a questo bisogno. Finchè questo principio non sarà messo in pratica non si potrà avere una famiglia, società, nazione, persino un mondo, stabili ed armoniosi.
 
Queste sono alcune mie riflessioni, su cui accolgo volentieri le vostre opinioni e commenti.
 
Grazie!