Chiesa di San Calisto

Condividi su

Chiesa di San CalistoDi origini antiche, secondo la tradizione è costruita sulla casa ove abitualmente si ritirava a pregare papa Callisto I (217-222) e dove subì il martirio per affogamento: nel cortile dell’ex convento, annesso alla chiesa, si trova la vera del pozzo ove si narra sia stato martirizzato il pontefice. Il pozzo è conservato all’interno della chiesa, nella cappella di sinistra.
 
Sul luogo del martirio fu inizialmente costruito un oratorio commemorativo e poi, nell'VIII secolo, papa Gregorio III vi fece erigere un tempio. Ricostruita nel XII secolo, la chiesa fu nuovamente riedificata nel 1610 su progetto di Orazio Torriani, quando venne innalzato anche il monastero annesso per ospitarvi i monaci benedettini. Dal 1458 la chiesa è titolo cardinalizio. A causa dell’occupazione francese all’inizio dell’Ottocento, entrambi gli edifici subirono gravi danni che resero necessari sostanziosi restauri operati durante il pontificato di Pio IX nel 1851. L’insieme fu sottoposto a nuovi, rilevanti restauri negli anni trenta, condotti dall'architetto Giuseppe Momo.
 
La facciata della chiesa è quella del XVII secolo che mostra, nell’ordine superiore, lo stemma di Paolo V. L'interno è ad una sola navata con una cappella per lato e conserva, in particolare:
nella cappella di destra, due angeli di Gian Lorenzo Bernini,
essi sorreggono il quadro di Pier Leone Ghezzi San Mauro abate;
nella volta, la Gloria di san Callisto affrescata da Antonio Achilli;
nella cappella di sinistra, il pozzo dove secondo la tradizione subì il martirio papa Callisto I.


30 Settembre 2013 09:00

PANEL 2

La speranza oggi



Presiede

Mary Tanner

Co-Presidente del Consiglio Ecumenico delle Chiese


Intervengono

Johan Jozef Bonny

Vescovo cattolico, Belgio

Cyrille Salim Bustros

Arcivescovo greco-cattolico, Libano

Gabriel

Metropolita ortodosso, Chiesa di Grecia

Marco Tasca

Ministro generale dei Frati Minori Conventuali, Italia

Anders Wejryd

Copresidente del Consiglio Ecumenico delle Chiese, Svezia


30 Settembre 2013 16:30

Panel 11

Raccontare il mondo: informazione e pace



Presiede

Angelo Scelzo

Vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede


Intervengono

Daniel Deckers

Giornalista di "Frankfurter Allgemeine Zeitung", Germania

M'hamed Krichen

Giornalista di "Al-Jazeera", Tunisia

Enric Juliana

Vice-direttore de “La Vanguardia”, Spagna

Maria Paz López

Presidente della “Associazione Internazionale Giornalisti di Religione”, Spagna

Mario Orfeo

Direttore del TG1, Italia

Jean-Claude Petit

Giornalista e scrittore, Francia

Victor Simpson

Giornalista della “Associated Press”, USA


1 Ottobre 2013 09:30

Panel 27

Le religioni nell'Asia globalizzata



Presiede

Agostino Giovagnoli

Storico, Comunità di Sant’Egidio, Italia


Intervengono

Joseph Coutts

Cardinale, Arcivescovo di Karachi, Pakistan

Gulab Kothari

Scrittore, direttore del "Rajasthan Patrika", India

Felix Anthony Machado

Arcivescovo cattolico, India

Shoten Minegishi

Monaco buddista Soto Zen, Giappone

Pierre Morel

Direttore di “Pharos Observatory, cultura e pluralismo religioso”, Francia

Masahiro Sato

Direttore dell’Istituto di Ricerca Interculturale del “Meiji Jingu”, Giappone

Din Syamsuddin

Presidente del Centro per il dialogo e la Cooperazione tra le Civiltà, Indonesia