Impagliazzo Marco

Presidente della Comunità di Sant’Egidio

Condividi su

[Roma 1962]
 

E' professore ordinario di Storia contemporanea
all’Università di Roma Tre nel Dipartimento di Scienze della Formazione, dall’aprile del 2018, dopo aver insegnato all’Università per Stranieri di Perugia dal 2001 al 2018.
Nella sua attività di ricerca si è occupato inizialmente di storia dell’Algeria nel Novecento, ha poi allargato i suoi interessi all’intera area mediterranea, con particolare riferimento ai paesi non europei e alle tematiche della coabitazione tra nazionalità, culture e religioni diverse. In questo quadro si è occupato delle stragi degli armeni in Anatolia, durante la prima guerra mondiale. Nell’ambito di questi studi, ha pubblicato diversi articoli in riviste e in volumi collettanei sui rapporti tra ebraismo, cristianesimo e islam nel Mediterraneo.
Nelle sue ricerche si è inoltre occupato di storia religiosa di Roma e dell’Italia e, successivamente ha ampliato i suoi interessi occupandosi della storia della Chiesa nel mondo contemporaneo. Ha promosso un convegno sulle reazioni internazionali, all’interno e all’esterno dell’ambito cattolico, seguite all’elezione del primo papa italiano dopo cinque secoli [cfr. il volume Shock Wojtyla. L’inizio del pontificato (San Paolo 2010), al cui interno ha pubblicato un saggio dal titolo Lo “Shock Wojtyla” in Francia, pp.130-153].
Si è occupato di tematiche storiche legate alla presenza di minoranze etniche o religiose in Italia. Ha studiato la memoria delle leggi razziali a Roma, e ha intrapreso, negli ultimi anni, ricerche riguardo i fenomeni migratori in età contemporanea e le questioni di cittadinanza e integrazione nelle società europee.
E’ attualmente impegnato in un’ampia ricerca sui fenomeni migratori in epoca contemporanea.


[ottobre 2021]
Fonte: marcoimpagliazzo.it